Bates Motel: la brillante serie-tv ispirata a Psyco

Nel 1960 usciva nelle sale cinematografiche Psyco, uno dei film più celebri di Alfred Hitchcock. Proprio da questo film nasce una delle immagini più rappresentative del cinema, che conosce anche chi non ha mai visto Psyco: quella nella doccia, dove all’inquadratura sull’urlo della donna segue quella sull’ombra dell’assassino che impugna l’arma del delitto, accompagnato da una musica tagliente.

Psycho Janet Leigh GIF - Find & Share on GIPHY

Un’immagine riproposta più volte e in tutte le salse, la cui versione più innovativa compare nella serie-tv Bates Motel

La pellicola, infatti, candidata a ben 4 premi Oscar, ha generato nel tempo un remake di Gus Van Sant, 3 sequel, uno spin-off e la suddetta serie-tv.

4 pensieri su “Bates Motel: la brillante serie-tv ispirata a Psyco

  1. inchiostronoir ha detto:

    Ah, questa famosa scena… ripresa anche dai Simpson (in varie occasioni), ma anche da Tim Burton in “La fabbrica di cioccolato”.

    Non so com’era dalla vittima, ma il pavimento del mio bagno è spesso molto umido; l’assassino sarebbe stupidamente scivolato…

    Mi piace

    • Giulia Procopio ha detto:

      Ahahahah nella versione del tuo bagno sarebbe un’ottima scena da proporre a un eventuale nuovo Scary Movie!

      Sono molto curiosa di sapere a quale scena ti riferisci nella Fabbrica di Cioccolato, al momento mi sfugge. Di solito sono molto attenta alle citazioni di film nei film.

      (PS: l’articolo è stato erroneamente pubblicato prima di essere terminato, a breve lo aggiornerò parlando più approfonditamente di Bates Motel 😀 )

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...