Il Salone del Libro 2018: un progetto fatto di relazioni

IL VALORE DELLA CULTURA

Il Salone del Libro quest’anno annuncia un grande progetto: darà a Torino la possibilità di credere nel valore della cultura e di affacciarsi così di fronte alle grandi sfide che il mondo odierno propone, con l’obiettivo di guardare quest’ultimo con occhi nuovi.

I libri sono in grado di creare relazioni alla base di una nuova fiducia verso il futuro, relazioni straordinarie che permetteranno l’incontro di grandi personalità internazionali sotto il comune cielo di Torino.

Tra il 10 e il 14 maggio, infatti, giorni in cui si svolgerà la Fiera, molte saranno le conferenze e i dibattiti che vedranno confrontarsi alcune delle più importanti menti mondiali, ognuna rappresentativa, peraltro, di settori anche differenti da quello prettamente letterario.

Si avrà dunque la possibilità di incontrare e ascoltare registi, fumettisti, doppiatori, sviluppatori di video-giochi, musicisti, cuochi, oltre che i grandi autori letterari del nostro tempo! Un Salone che parte dai libri per abbracciare ogni aspetto della cultura.

 

Il direttore artistico del Salone, Nicola Lagioia, ha affermato che questa trentunesima edizione sarà la più ricca di sempre.

LE GRANDI NOVITÁ DELLA XXXI EDIZIONE

Quest’anno il Salone – che ha dovuto fronteggiare il problema dell’overbooking ampliando lo spazio a disposizione ben del 28% in più rispetto all’anno scorso, a causa delle innumerevoli richieste di partecipazioni delle case editrici – ospita per la prima volta il Premio Strega, che vedrà come finalisti Fernando Aramburu, Olivier Guez, Lisa McInerney, Auður Ava Ólafsdóttir e Lize Spit, e forse darà il benvenuto anche allo scrittore Sean Greer, fresco di Premio Pulitzer.

Diverse saranno le sezioni tra le quali si potrà camminare incuriositi:

  • Sicuramente non potrete perdervi il Bookstock Village, con le sue affascinanti scenografie.
  • Alle grandi femministe (ma soprattutto ai giovani!) si consiglia un giro tra gli stand di Solo noi stesse, che presenteranno una rivoluzionaria antologia mirata a far conoscere meglio le autrici donne, dal momento che il mondo editoriale le ha sempre viste in netta minoranza rispetto agli scrittori uomini.
  • Una piccola sezione sarà dedicata interamente a Harry Potter, per i grandi e immancabili fan della Saga.

La collaborazione con il Lucca Comics & Games vedrà l’allestimento di banchi dedicati al fumetto e ai videogiochi. Novità esclusiva sarà un interessante incontro tra gli sviluppatori della Ubisoft e Christian Greco, Direttore del Museo Egizio di Torino. Il dibattito verterà infatti sulla veridicità storica del famoso gioco Assassin’s Creed che sembra aver aiutato molti studenti a superare il debito di Storia!

assassin's creed egitto

Assassin’s Creed Origins, ambientato in Egitto

DAI LIBRI ALLE SERIE-TV

Grande attenzione sarà prestata alle serie tv, proprio perchè la maggioranza di queste sono tratte da libri.

  • Rullo di tamburi… ci sarà un omaggio a Game of Thrones che prevederà l’intervento di scrittori amanti della famosa Saga. Inoltre, molto probabilmente, saranno presenti alcuni doppiatori italiani della serie. 
  • Il dialogo tra letteratura e serie-tv sarà anche approfondito grazie a un progetto collaterale al Salone, che vedrà la proiezione in anteprima delle ultime puntate de Il miracolo presso il Cinema Massimo, non ancora uscite negli schermi televisivi. La serie è stata infatti ideata dallo scrittore Niccolò Ammaniti, vincitore del premio strega 2007 per Come Dio Comanda e dai più conosciuto per Io non ho paura.
  • Ricca sarà la sezione dedicata al Cinema. La Fiera del Libro ha infatti cercato di favorire l’incontro con il mondo cinematografico, in quanto gli editori spesso offrono il materiale necessario ai registi (non perderti, a proposito, il nostro articolo sul rapporto tra cinema e letteratura: Cinema e Letteratura, una relazione complicata). Personalità illustri avranno infatti modo di presenziare ad alcune conferenze: da Tornatore a Bertolucci, fino a Guadagnino.

E la comunicazione della letteratura con altri campi continuerà dentro gli spazi del Lingotto Fiere e anche fuori attraverso la Festa mobile, che vedrà la lettura ad alta voce ad opera di grandi scrittori con tappe in tutta Italia, e le proiezioni di alcuni film al Museo del Cinema.

Infine, tra i tanti ospiti di questa edizione vi preannunciamo Piero Angela, Roberto Saviano,  Dacia Maraini, Alessandro D’Avenia, Fabio Volo, Carmen Consoli e Antonino Cannavacciuolo .


Clicca qui per leggere il programma completo del Salone e qui se vuoi avere maggiori informazioni. Seguici anche su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità! A presto 😉

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulia Procopio e Erika Dumas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...