Sulle tracce di Cesare Pavese, un itinerario alla scoperta delle origini

Welcome Piemonte organizza, domenica 25 marzo, un itinerario legato ad alcuni dei luoghi piemontesi più significativi nella vita di Cesare Pavese. Il percorso si snoda infatti a Santo Stefano Belbo (CN), luogo nativo dello scrittore.

targa cesare paveseLe tappe principali previste sono tre: la prima è presso la Fondazione Cesare Pavese, polo d’attrazione per ricercatori e appassionati, in cui sono conservati alcuni testi e oggetti appartenenti allo scrittore; la seconda consiste in una visita alla Casa Natale, dove sarà possibile vedere la camera da letto dell’infanzia, volumi, documenti e fotografie significative e, infine, è prevista una sosta alla Cascina della Mora e l’ingresso alla bottega “La Casa di Nuto”, un suggestivo museo allestito con gli oggetti e gli strumenti originali del laboratorio di falegnameria di Pinolo Scaglione, miglior amico di Cesare Pavese. Nuto è anche uno dei personaggi fondamentali dell’ultimo romanzo scritto, La Luna e i Falò, che chiude il ciclo-storico di alcuni libri autobiografici dell’autore e che compie una riscoperta delle sue origini, come ci è possibile fare attraverso questo itinerario.

Il piacere di riscoprire i luoghi dell’infanzia, nostri e altrui, sorge da una tendenza a sviluppare nei loro confronti sentimenti elegiaci e consolatori. Lo stesso autore scriveva ne Il mestiere di vivere:

i luoghi dell’infanzia ritornano nella memoria a ciascuno consacrati nello stesso modo; in essi accaddero cose che li han fatti unici e li trascelgono sul resto del mondo con questo suggello mitico”.

Ma il ricordo che Pavese rievoca della propria infanzia ha però una nota amara. La sua non fu una vita facile in partenza, con la perdita prematura di molti affetti e una madre poco presente per la sua salute cagionevole. Il suo sguardo rivolto al passato è inoltre quello di un adulto che ha sofferto la violenza della guerra e che realizza che, con il ritorno su quei luoghi mutati e sconvolti dalla storia e dal tempo, il mondo dell’infanzia è finito per sempre.

È dunque in quest’ottica che si può affrontare il viaggio alla scoperta di alcuni dettagli della vita dello scrittore piemontese, lasciandosi anche coinvolgere dalle spiegazioni della guida.

La quota dell’itinerario di 19 euro comprende il biglietto d’ingresso ai luoghi pavesiani e il servizio di visita guidata per mezza giornata.

 

Giulia Procopio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...