hang the dj black mirror

Coach.dating, l’app ispirata a Black Mirror

Solo qualche giorno fa Netflix ha lanciato sul web una nuova app, coach.dating, ispirata a una puntata dell’ultima stagione della nota serie-tv Black Mirror: Hang the Dj.

Il fine della creazione dell’app è meramente promozionale, ma se durante la visione della serie vi ha mai sfiorato il vago (e angosciante) pensiero che quello che stavate vedendo sarebbe potuto diventare un giorno realtà, dopo l’uscita di questa applicazione la situazione appare a dir poco terrificante.

Come funziona l’app? Se avete visto la puntata sapete già di cosa stiamo parlando: un semplice click vi informerà di quanto tempo rimane a voi e al partner per godere della vostra relazione.

Coach.dating si attiva solo però se entrambi i membri della coppia, proprio come in Hang the Dj, decidono di scoprire il tempo che hanno a disposizione, e quindi pigiano il bottone a distanza di non più di cinque secondi l’uno dall’altra, dopo aver ottenuto un link di condivisione.

hang the dj cena

Per fortuna, l’app si limita a questo, nella puntata invece il dispositivo era programmato per obbligare le persone a frequentarne altre con il primo appuntamento al buio e, indipendentemente dal fatto che si piacessero o meno, era sempre lui a decidere per quanto tempo sarebbero dovuti stare insieme. Una volta scaduto l’ultimo secondo la coppia si sarebbe dovuta dividere e salutare per sempre.

Immaginate di trovarvi in una situazione simile: se foste obbligati a stare con qualcuno che detestate per qualche mese, se non qualche anno, come pensate di poter affrontare la situazione? Oppure se vi innamoraste follemente ma sareste poi obbligati a dire addio alla vostra anima gemella?

Il risvolto dell’episodio è piuttosto interessante, chi l’ha visto sa, chi non ha ancora avuto la fortuna di approcciarsi a Black Mirror corra immediatamente a farlo!

Comunque questa simpatica app è decisamente meno pericolosa del dispositivo di Hang the Dj, forse Netflix ha solo voluto consolarci per la mancanza, che un po’ tutti sentivamo, di Wlady, con i suoi incoraggiamenti a inserire “segno di lui” e “segno di lei” sui nostri 3310 per scoprire la percentuale di compatibilità. Aha, gli anni dell’adolescenza!

wlady segno di lui segno di lei

Ammettilo, ti ho appena fatto venire voglia di ascoltarti la suoneria di Virgola e del Pulcino Pio.


Cosa pensi di questa app? E’ al pari di quelle di Wlady? Faccelo sapere in un commento!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulia Procopio

Un pensiero su “Coach.dating, l’app ispirata a Black Mirror

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...