Frankenstein, la scienza e la follia. Uomini e mostri tra scienza e mito

Massimo Centini studia il capolavoro di Mary Shelley, Frankenstein, inteso come una ricca “officina antropologica” che consente di esplorarlo sotto molteplici punti di vista. Il saggio offre una parabola artistica completa dalle origini manoscritte alle produzioni cinematografiche, con uno scavo sulle figure del creatore, il dottor Victor Frankenstein, e della sua Creatura in continuo scontro … Leggi tutto Frankenstein, la scienza e la follia. Uomini e mostri tra scienza e mito

Recensione: Nella mente e nel…fisico del poeta. Saggio psico-antropologico su Giacomo Leopardi

L’indagine su uno dei più grandi scrittori del XIX secolo ha riguardato la ricerca filosofica del pensiero che ha generato il genio leopardiano. Le tematiche affrontate dal poeta di Recanati sono state così inserite nel filone del pessimismo cosmico di cui Leopardi è stato portavoce in più di una delle sue opere. Mariano Luigi Patrizi … Leggi tutto Recensione: Nella mente e nel…fisico del poeta. Saggio psico-antropologico su Giacomo Leopardi

Il pittore maledetto. Storia violenta di Caravaggio

Il successo di Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, deriva dalla maestria con la quale il pittore riuscì a dosare sulla tela luci e ombre plasmando soggetti e situazioni secondo un realismo violento, spiazzante. Deciso a combattere l’uniformità secolare di schemi compositivi antiquati, puntò al “vero” in un’ottica di pittura che poco o niente aveva in … Leggi tutto Il pittore maledetto. Storia violenta di Caravaggio

Genitori di sangue, genitori di latte. “Mandare a balia” nel Rinascimento a Firenze

Per molto tempo l'allevamento dei neonati ha rappresentato un po' ovunque, nel mondo, un grosso problema per coppie di ogni ceto sociale. Fino al XIX secolo un bambino su tre moriva perché non poteva essere allattato dalla madre naturale o a causa di malattie contratte da alimenti sostitutivi come il latte animale, ricco di batteri … Leggi tutto Genitori di sangue, genitori di latte. “Mandare a balia” nel Rinascimento a Firenze

“Io non ho paura”: dal libro al film

Campi di grano a perdita d'occhio inondati dalla luce del sole rovente dell'estate 1978. Un caldo che toglie il respiro agli abitanti di un piccolo paesino del Sud Italia, Acqua Traverse, ma che non ferma i bambini, sempre immersi a giocare tra le spighe di grano e a ravvivare, con le loro voci, un villaggio … Leggi tutto “Io non ho paura”: dal libro al film

Sorelle Bennet affacciate al balcone

10 cose che non sapevi su Jane Austen

Da Orgoglio e Pregiudizio alla vita privata Jane Austen è una delle più grandi e riconosciute scrittrici del panorama letterario mondiale. Con i suoi romanzi di maniera ha rapito il cuore di moltissimi lettori della sua epoca e continua a farlo ancora oggi. Questo perché, come spiega il regista Joe Wright (Orgoglio e Pregiudizio, 2005): … Leggi tutto 10 cose che non sapevi su Jane Austen

Artemisia Gentileschi: la prima pittrice italiana ammessa in un’Accademia

Siamo a cavallo tra Cinquecento e Seicento: in un panorama artistico prettamente maschile, Artemisia Gentileschi diventa una grande pittrice. Non era quindi scontato, per una donna, né emergere né poter esprimere liberamente la propria arte, senza incontrare ostacoli o remore dettate dal genere. Ed è così che al liceo durante le ore dedicate a Storia … Leggi tutto Artemisia Gentileschi: la prima pittrice italiana ammessa in un’Accademia

Cultura del tatuaggio tra storia e curiosità

Alzi la mano chi ha un tatuaggio impresso sulla propria pelle o chi, trovata la giusta dose di coraggio, ha intenzione prima o poi di farsene uno! Socialmente sdoganato rispetto a tempi non sospetti, il tatuaggio è segno non verbale psicologicamente connotato: al di là della forma, del colore o della dimensione con cui si … Leggi tutto Cultura del tatuaggio tra storia e curiosità

la_melanconia_conoshare

La melanconia e l’afflizione dell’uomo occidentale

Era l'antico termine con il quale si indicava un profondo malessere interiore dell'individuo, uno stato di afflizione e contemplazione, ma anche un atteggiamento, per così dire, stravagante, al di fuori degli usi e delle consuetudini. Parliamo della melanconia, considerata erroneamente sinonimo della ben più conosciuta depressione. L'uomo europeo nasce come homo melanconicus, gran parte della … Leggi tutto La melanconia e l’afflizione dell’uomo occidentale

I 7 strumenti di tortura più terrificanti della storia

INNOCENTE FINO A PROVA CONTRARIA La presunzione d'innocenza è il principio giuridico secondo il quale un imputato (cioè un soggetto accusato di reato) è considerato innocente fino al momento in cui la pubblica accusa non dimostra concretamente, per mezzo di prove oggettive, il presunto grado di colpevolezza.  Tale principio deriva dall'articolo 11 della Dichiarazione universale dei … Leggi tutto I 7 strumenti di tortura più terrificanti della storia